Delta-8 THC: origine, produzione e rischi

Delta-8 THC: Herkunft, Herstellung und Risiken

Negli ultimi anni, Delta-8 ha THC o delta-8-tetraidrocannabinolo (Δ8-THC) ha guadagnato sempre più attenzione nel mondo dei cannabinoidi. Ma cos’è esattamente il Delta-8 THC, da dove viene, qual è la sua composizione e quali sono i possibili utilizzi?

Cos'è il Delta-8 THC?

Il delta-8-tetraidrocannabinolo, più comunemente noto come delta-8 THC, è un cannabinoide psicoattivo presente nella pianta Cannabis sativa. Questa pianta è conosciuta per le sue due varietà principali: marijuana e canapa. Delta-8 THC è uno degli oltre 100 cannabinoidi presenti nella pianta di cannabis. Mentre il Delta-9 THC si trova in alte concentrazioni nella marijuana, il Delta-8 THC si trova solo in quantità molto piccole nella pianta. Questa bassa concentrazione naturale rende economicamente impraticabile l'estrazione del Delta-8 THC direttamente dalla pianta, motivo per cui il Delta-8 THC è spesso prodotto dal cannabidiolo (CBD) estratto dalla canapa per ottenere concentrazioni più elevate.


L’importanza del cannabidiolo (CBD)

Un passaggio cruciale per ottenere il delta-8 THC è l'uso del cannabidiolo (CBD), che si trova in alte concentrazioni nella canapa. La canapa è più legale e accessibile della marijuana, rendendola una fonte preferita per la produzione di delta-8 THC. Il CBD funge da materiale di partenza per la conversione chimica in Delta-8 THC.


Produzione di Delta-8 THC

Il Delta-8 THC viene prodotto principalmente attraverso un processo di conversione chimica noto anche come isomerizzazione. Questo processo è composto da diversi passaggi:


Estrazione del CBD: Innanzitutto, il CBD viene estratto dalla pianta di canapa. Questo di solito viene fatto utilizzando processi come l’estrazione con CO2, che offrono elevati livelli di purezza ed elevata efficienza.

Isomerizzazione: il CBD estratto subisce quindi un processo chimico in cui viene convertito in Delta-8 THC. Ciò avviene in condizioni controllate utilizzando acidi e solventi speciali per modificare la struttura molecolare del CBD. L'isomerizzazione modifica la posizione dei doppi legami nella molecola, creando delta-8 THC.

Purificazione: dopo l'isomerizzazione, il Delta-8-THC ottenuto deve essere purificato per rimuovere impurità e sottoprodotti. Questo viene fatto attraverso varie tecniche come la distillazione e la cromatografia.

Prodotto finale: il Delta-8-THC purificato viene infine trasformato in varie forme come oli, tinture, alimenti o vaporizzatori e preparato per il consumo.

Delta 8 THC: tutto quello che devi sapere

qualità e sicurezza

La qualità e la sicurezza dei prodotti Delta-8 THC dipendono fortemente dai processi di produzione utilizzati e dalla cura posta nella pulizia. Poiché il processo di produzione comporta reazioni chimiche, è importante che i prodotti siano testati per rilevare eventuali residui di solventi, acidi e altre sostanze potenzialmente dannose. I test di laboratorio certificati sono essenziali per garantire che i prodotti finali siano sicuri e privi di contaminanti.


Sfide nella produzione

La produzione di Delta-8 THC presenta alcune sfide. Una delle sfide più grandi è che l’isomerizzazione e la purificazione devono avvenire in ambienti controllati per garantire elevata qualità e purezza. Metodi di produzione inadeguati possono dar luogo a prodotti che contengono contaminanti dannosi.

Un altro problema è l’area grigia legale in cui esiste il delta-8-THC. Mentre la canapa e i suoi derivati ​​sono stati legalizzati negli Stati Uniti con il Farm Bill del 2018, la situazione legale per il Delta-8 THC non è chiaramente regolamentata in tutti gli stati. Ciò può comportare incertezza giuridica e rischi per produttori e consumatori.



Composizione ed effetto


Delta-8 THC ha una struttura chimica simile a Delta-9 THC, il cannabinoide responsabile dello “sballo” derivante dal consumo di marijuana. La differenza sta nella posizione del doppio legame tra due atomi di carbonio. Tuttavia, questa variazione chimica apparentemente piccola porta a effetti diversi nel corpo umano.

Il Delta-8 THC si lega ai recettori dei cannabinoidi del sistema endocannabinoide del corpo in modo simile al Delta-9 THC. Questo legame influenza vari processi fisiologici e può produrre effetti psicoattivi. Si dice che gli effetti del Delta-8 THC siano più lievi di quelli del Delta-9 THC, rendendolo più attraente per alcuni consumatori che vogliono sperimentare gli effetti psicoattivi del THC ma preferiscono un'esperienza meno intensa.

Applicazioni del Delta-8 THC

  • Applicazioni mediche

Molte persone usano Delta-8 THC per ragioni mediche. Si dice che abbia effetti terapeutici simili al Delta-9 THC, tra cui sollievo dal dolore, antinfiammatorio, aumento dell'appetito e controllo della nausea. Alcuni studi suggeriscono che il delta-8 THC può anche avere proprietà ansiolitiche (alleviare l'ansia), che potrebbero renderlo utile per il trattamento dell'ansia.


  • Uso ricreativo

A causa dei suoi effetti psicoattivi più lievi, il Delta-8 THC è apprezzato anche per uso ricreativo. Gli utenti segnalano un effetto più chiaro e meno intenso rispetto a Delta-9 THC, rendendolo un'opzione attraente per coloro che vogliono sperimentare gli effetti psicoattivi del THC senza sentirsi sopraffatti.


  • Legalità e regolamentazione

La situazione legale del Delta-8 THC varia da paese a paese e persino da stato a stato. In molte regioni in cui la marijuana è illegale, il THC Delta-8 esiste in una zona grigia. Poiché deriva dalla canapa, legalizzata a livello federale negli Stati Uniti attraverso il Farm Bill del 2018, il Delta-8 THC è legale in alcuni stati. Tuttavia, è importante verificare la legislazione specifica nella propria zona poiché le normative possono cambiare rapidamente.


  • Forme di consumo

Delta-8 THC è disponibile in una varietà di forme, inclusi oli, tinture, capsule, edibili (come caramelle gommose), prodotti vaporizzati e fiori. Questa varietà consente ai consumatori di scegliere il modo di consumo più piacevole e conveniente per loro.


Come funziona Delta-8 THC nel corpo?

Delta-8 THC funziona legandosi ai recettori dei cannabinoidi nel sistema endocannabinoide del corpo (ECS). L'ECS svolge un ruolo importante nella regolazione di vari processi fisiologici come la sensazione del dolore, l'appetito, l'umore e la memoria. I recettori dei cannabinoidi, in particolare i recettori CB1 nel cervello, sono responsabili degli effetti psicoattivi del THC.


Effetto psicoattivo

Gli effetti psicoattivi del Delta-8 THC sono spesso descritti come più lievi rispetto al Delta-9 THC. Gli utenti segnalano uno sballo più chiaro e meno intenso che produce meno ansia e paranoia talvolta associate al Delta-9 THC. Ciò rende la Delta-8 THC particolarmente attraente per coloro che vogliono godere degli effetti psicoattivi del THC senza sentirsi sopraffatti.


Benefici medici

  • Antidolorifico e antinfiammatorio: Delta-8 THC ha proprietà antidolorifiche e antinfiammatorie simili a Delta-9 THC. Gli studi dimostrano che può aiutare a ridurre il dolore cronico e l’infiammazione, rendendolo una potenziale opzione per le persone con disturbi del dolore cronico.
  • Nausea e appetito: il Delta-8 THC è noto per ridurre la nausea e aumentare l'appetito. Ciò può essere particolarmente utile per i pazienti affetti da cancro sottoposti a chemioterapia che soffrono di nausea e perdita di appetito.
  • Riduzione dell'ansia e dello stress: molti utenti riferiscono che il Delta-8-THC ha un effetto calmante e aiuta a ridurre l'ansia e lo stress. Queste proprietà anti-ansia lo rendono un’opzione attraente per le persone che cercano alternative naturali per gestire l’ansia.

Effetti collaterali e sicurezza

Sebbene il Delta-8 THC sia considerato più sicuro e meno intenso del Delta-9 THC, ci sono alcuni possibili effetti collaterali. Gli effetti collaterali più comunemente riportati includono:


Secchezza delle fauci : un sintomo comune quando si assumono cannabinoidi.

Occhi rossi : un noto effetto collaterale dei prodotti contenenti THC.

Aumento dell'appetito : spesso definito "voglia", questo può essere visto sia come un vantaggio che come uno svantaggio.

Sonnolenza : alcuni utenti riferiscono di sentirsi stanchi o assonnati dopo aver assunto Delta-8 THC.

Ansia : sebbene meno comune del Delta-9 THC, alcune persone potrebbero provare ansia.


Confronto con altri cannabinoidi

Delta-9 THC vs. Delta-8 THC: Mentre Delta-9 THC è noto per i suoi forti effetti psicoattivi, Delta-8 THC offre un'alternativa più blanda, meno intensa e che causa meno effetti collaterali come ansia o paranoia.

CBD vs Delta-8 THC: il CBD (cannabidiolo) non è psicoattivo ed è spesso utilizzato per le sue proprietà calmanti e antinfiammatorie. Il Delta-8 THC, d'altro canto, è leggermente psicoattivo e può fornire benefici terapeutici simili al CBD, ma con l'ulteriore vantaggio di un lieve effetto.


Forme di consumo

Delta-8 THC è disponibile in diverse forme:

  • Oli e Tinture: Per un dosaggio accurato e un facile utilizzo.
  • Alimenti: orsetti gommosi, cioccolato e altri alimenti che contengono Delta-8 THC.
  • Prodotti Vape: per un assorbimento rapido ed efficace.
  • Capsule: un modo semplice e discreto per consumare Delta-8 THC.


Sicurezza ed effetti collaterali

Sebbene il Delta-8-THC sia considerato più sicuro del Delta-9-THC, esistono ancora potenziali rischi ed effetti collaterali. Gli effetti collaterali più comunemente riportati includono secchezza delle fauci, occhi rossi, aumento dell'appetito, sonnolenza e occasionalmente ansia. Poiché nella produzione del Delta-8 THC vengono spesso utilizzate sostanze chimiche, è anche importante garantire che i prodotti provengano da fonti affidabili per evitare la contaminazione.



Scopri di più

CBD Öl Testsieger

Commenta

Nota che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.

Prof. Dott. Niemeyer

Esperto di CALMA CBD

Dott. Niemeyer è un rinomato esperto nel campo della ricerca sul cannabidiolo (CBD). Con un dottorato in farmacologia, è specializzata nella ricerca sugli usi terapeutici del CBD. In anni di lavoro, ha dato un contributo significativo alla comunità scientifica ed è riconosciuta a livello internazionale per le sue ricerche sull'efficacia del CBD in varie condizioni mediche, tra cui il sollievo dal dolore, l'ansia e i disturbi neurologici. Il loro lavoro non solo ha approfondito la comprensione di come funziona il CBD, ma ha anche contribuito ad aprire nuove strade per lo sviluppo di terapie basate sul CBD. Dott. Niemeyer è appassionato di educare le persone sui potenziali benefici del CBD.